MAB Marche

La premiazione della nona e decima edizione di Storie da musei, archivi e biblioteche si è svolta il 7 gennaio 2023 presso la Rocca di Gradara in concomitanza a quella della terza edizione di Wiki Loves Marche, concorso locale di Wiki Loves Monuments Italia 2022 dedicato alle Marche, l'unica regione italiana femminile plurale, organizzato da Wikimedia Italia con il supporto del Comune di Gradara e del Ministero dei Beni Culturali.


Qui alcune foto della premiazione di Wiki Loves Marche 2022:
https://commons.wikimedia.org/wiki/Category:Wiki_Loves_Marche_2022_award_ceremony

In allegato, una piccola rassegna stampa.

Il 7 gennaio presso la Rocca di Gradara in concomitanza con la premiazione del concorso fotografico Wiki Loves Marche si è svolta anche la premiazione della nona e decima edizione di Storie da musei, archivi e bibliotecheconcorso itinerante per racconti brevi e fotografie organizzato dal MAB Marche (coordinamento marchigiano tra Musei, Archivi e Biblioteche promosso da ICOMANAI e AIB) in collaborazione con la Regione Marche – Assessorato alla Cultura e Politiche Sociali, il Garante regionale dei diritti della persona, l’Associazione culturale RaccontidiCittà, Wikimedia Italia e con StreetLib.

 

La nona edizione si è svolta dal 18 ottobre 2020 al 4 agosto 2021 e ha coinvolto ventiquattro partecipanti e l’adesione da parte di nove strutture marchigiane, fra cui musei, archivi, biblioteche scolastiche e comunali. In tutto sono stati raccolti quindici raccontitrentuno foto e un podcast che raccontano le istituzioni culturali del territorio e l’importanza che esse rivestono per le loro comunità di riferimento, con una particolare attenzione al tema del “silenzio”.

 

Di seguito la classifica, scelta da una giuria speciale individuata dall'Area Educativa tra operatori di biblioteca e redazione giornalistica della Casa Circondariale di Pesaro e delle strutture di Fermo e Fossombrone:

 

per la sezione scrittura
1. Sofia GuglielmottiIl diario di Rosa  Biblioteca Liceo “Carlo Rinaldini” di Ancona
2. Chiara CerriLa sorda goccia / Biblioteca di Casa delle Culture di Ancona
3. Roberta Del Prete
 con Nel silenzio / Biblioteca Oliveriana di Pesaro

 

per la sezione fotografia
1. Roberta Del Prete / Biblioteca Oliveriana di Pesaro
2. Paolo Perticarini
 / Biblioteca Planettiana di Jesi (AN)
3. Alessandro Gianfelici / Biblioteca Planettiana di Jesi (AN)

 

per la sezione podcast
1. Matteo MarangoniLa terra, il silenzio / Ecomuseo delle Case di Terra Villa Ficana (MC)

 

La decima edizione si è svolta dal 12 novembre 2021 al 2 marzo 2022 e ha coinvolto l’adesione di dodici istituti culturali marchigiani e la partecipazione di trentacinque concorrenti, che hanno prodotto ventitré raccontitrentadue foto e otto podcast audio/video ispirati al tema della “scoperta”.
La classifica finale risulta la seguente:

 

per la sezione scrittura
1. Letizia AlbertiLa magia di Morro d'Alba  BibliotecaAuditorium e Museo "Utensilia" del Comune di Morro d'Alba (AN)
2. Tania Pisani
Segreti di famiglia BibliotecaAuditorium e Museo "Utensilia" del Comune di Morro d'Alba (AN)
3. Giovanna TartagliniNuova Itaca Biblioteca Economico Giuridico Sociologica dell'Università Politecnica delle Marche [in collaborazione con Unitre Ancona]

 

per la sezione fotografia
1. Emanuele Berno BibliotecaAuditorium e Museo "Utensilia" del Comune di Morro d'Alba (AN)
2. Paolo PerticariniLa scoperta / Biblioteca La Fornace di Moie (AN)
3. Davide Avaltroni, Leonardo Piattella e Alex Tarsili / BibliotecaAuditorium e Museo "Utensilia" del Comune di Morro d'Alba (AN)

 

per la sezione podcast
1. Angelica Benigni / Biblioteca Planettiana di Jesi
2. Reinhard HinnaTutta questa immensa grafiaBiblioteca del Liceo Artistico Edgardo Mannucci
3. Paolo Perticarini Biblioteca Planettiana di Jesi

 

Per tutti i finalisti, oltre alla pubblicazione di un eBook gratuito, in palio anche libri dono della Regione Marche, buoni omaggio StreetLib ed eReader offerti da MAB Marche.

Che succede quando un gruppo di scrittori e fotografi si incontrano in un museo, un archivio o una biblioteca per raccontarne in quattro ore le peculiarità e scovarne i tesori nascosti? Di certo si tratterà di un meraviglioso viaggio al centro di un mondo tutto da scoprire, anche se ci appartiene già.


Ecco il senso di Storie da musei, archivi e bibliotecheconcorso itinerante per racconti brevi e fotografie organizzato dal MAB Marche (coordinamento marchigiano tra Musei, Archivi e Biblioteche promosso da ICOMANAI e AIB) in collaborazione con la Regione Marche – Assessorato alla Cultura e Politiche Sociali, il Garante regionale dei diritti della persona, l’Associazione culturale RaccontidiCittà, Wikimedia Italia e con StreetLib.


La nona edizione si è svolta dal 18 ottobre 2020 al 4 agosto 2021 e ha coinvolto ventiquattro partecipanti e l’adesione da parte di nove strutture marchigiane, fra cui musei, archivi, biblioteche scolastiche e comunali. In tutto sono stati raccolti quindici raccontitrentuno foto e un podcast che raccontano le istituzioni culturali del territorio e l’importanza che esse rivestono per le loro comunità di riferimento, con una particolare attenzione al tema del “silenzio”.


Di seguito i nomi dei finalisti (in ordine alfabetico), scelti da una giuria speciale individuata dall'Area Educativa tra operatori di biblioteca e redazione giornalistica della Casa Circondariale di Pesaro e delle strutture di Fermo e Fossombrone:


per la sezione scrittura

Chiara CerriLa sorda goccia / Biblioteca di Casa delle Culture di Ancona
Roberta Del Prete
 con Nel silenzio / Biblioteca Oliveriana di Pesaro
Sofia GuglielmottiIl diario di Rosa  Biblioteca Liceo “Carlo Rinaldini” di Ancona


per la sezione fotografia

Roberta Del Prete / Biblioteca Oliveriana di Pesaro
Alessandro Gianfelici
 / Biblioteca Planettiana di Jesi (AN)
Paolo Perticarini / Biblioteca Planettiana di Jesi (AN)


per la sezione podcast

Matteo MarangoniLa terra il silenzio / Ecomuseo delle Case di Terra Villa Ficana (MC)


La decima edizione si è svolta dal 12 novembre 2021 al 2 marzo 2022 e ha coinvolto l’adesione di dodici istituti culturali marchigiani e la partecipazione di trentacinque concorrenti, che hanno prodotto ventitré raccontitrentadue foto e otto podcast audio/video ispirati al tema della “scoperta”.

Di seguito, i finalisti (sempre in ordine alfabetico):


per la sezione scrittura

Letizia AlbertiLa magia di Morro d'Alba  BibliotecaAuditorium e Museo "Utensilia" del Comune di Morro d'Alba (AN)
Tania Pisani
Segreti di famiglia BibliotecaAuditorium e Museo "Utensilia" del Comune di Morro d'Alba (AN)
Giovanna TartagliniNuova Itaca Biblioteca Economico Giuridico Sociologica dell'Università Politecnica delle Marche [in collaborazione con Unitre Ancona]


per la sezione fotografia

Davide Avaltroni, Leonardo Piattella e Alex Tarsili / BibliotecaAuditorium e Museo "Utensilia" del Comune di Morro d'Alba (AN)
Emanuele Berno BibliotecaAuditorium e Museo "Utensilia" del Comune di Morro d'Alba (AN)
Paolo PerticariniLa scoperta / Biblioteca La Fornace di Moie (AN)


per la sezione podcast

Angelica Benigni / Biblioteca Planettiana di Jesi
Reinhard HinnaTutta questa immensa grafiaBiblioteca del Liceo Artistico Edgardo Mannucci
Paolo Perticarini Biblioteca Planettiana di Jesi


La premiazione si terrà sabato 7 gennaio alle ore 17:00 a Gradara: per i vincitori, oltre alla pubblicazione di un eBook gratuito, in palio anche buoni offerti da StreetLib ed eReader offerti da MAB Marche.

Che succede quando un gruppo di scrittori e fotografi si incontrano in un museo, un archivio o una biblioteca per raccontarne in quattro ore le peculiarità e scovarne i tesori nascosti? Di certo si tratterà di un meraviglioso viaggio al centro di un mondo tutto da scoprire, anche se ci appartiene già.

Ecco il senso di Storie da musei, archivi e bibliotecheconcorso itinerante per racconti brevi e fotografie organizzato dal MAB Marche (coordinamento marchigiano tra Musei, Archivi e Biblioteche promosso da ICOMANAI e AIB) in collaborazione con la Regione Marche – Assessorato alla Cultura e Politiche Sociali, il Garante regionale dei diritti della persona, l’Associazione culturale RaccontidiCittàWikimedia Italia e con StreetLib.

La nona edizione si è svolta dal 18 ottobre 2020 al 4 agosto 2021 e ha coinvolto ventiquattro partecipanti e l’adesione da parte di nove strutture marchigiane, fra cui musei, archivi, biblioteche scolastiche e comunali. In tutto sono stati raccolti quindici raccontitrentuno foto e un podcast che raccontano le istituzioni culturali del territorio e l’importanza che esse rivestono per le loro comunità di riferimento, con una particolare attenzione al tema del “silenzio”.

Ecco i nomi dei finalisti (in ordine alfabetico), scelti da una giuria speciale individuata dall'Area Educativa tra operatori di biblioteca e redazione giornalistica della Casa Circondariale di Pesaro e delle strutture di Fermo e Fossombrone:

per la sezione scrittura
Chiara CerriLa sorda goccia / Biblioteca di Casa delle Culture di Ancona
Roberta Del Prete
 con Nel silenzio / Biblioteca Oliveriana di Pesaro
Sofia GuglielmottiIl diario di Rosa  Biblioteca Liceo “Carlo Rinaldini” di Ancona

per la sezione fotografia
Roberta Del Prete / Biblioteca Oliveriana di Pesaro
Alessandro Gianfelici
 / Biblioteca Planettiana di Jesi (AN)
Paolo Perticarini / Biblioteca Planettiana di Jesi (AN)

per la sezione podcast
Matteo MarangoniLa terra il silenzio / Ecomuseo delle Case di Terra Villa Ficana (MC)

La decima edizione si è svolta dal 12 novembre 2021 al 2 marzo 2022 e ha coinvolto l’adesione di dodici istituti culturali marchigiani e la partecipazione di trentacinque concorrenti, che hanno prodotto ventitré raccontitrentadue foto e otto podcast audio/video ispirati al tema della “scoperta”. Ecco i finalisti (sempre in ordine alfabetico):

per la sezione scrittura
Letizia AlbertiLa magia di Morro d'Alba  BibliotecaAuditorium e Museo "Utensilia" del Comune di Morro d'Alba (AN)
Tania Pisani
Segreti di famiglia BibliotecaAuditorium e Museo "Utensilia" del Comune di Morro d'Alba (AN)
Giovanna TartagliniNuova Itaca Biblioteca Economico Giuridico Sociologica dell'Università Politecnica delle Marche [in collaborazione con Unitre Ancona]

per la sezione fotografia
Davide Avaltroni, Leonardo Piattella e Alex Tarsili / BibliotecaAuditorium e Museo "Utensilia" del Comune di Morro d'Alba (AN)
Emanuele Berno BibliotecaAuditorium e Museo "Utensilia" del Comune di Morro d'Alba (AN)
Paolo PerticariniLa scoperta / Biblioteca La Fornace di Moie (AN)

per la sezione podcast
Angelica Benigni / Biblioteca Planettiana di Jesi
Reinhard HinnaTutta questa immensa grafia / Biblioteca del Liceo Artistico Edgardo Mannucci
Paolo Perticarini Biblioteca Planettiana di Jesi

La premiazione si terrà sabato 7 gennaio alle ore 17:00 a Gradara: per i vincitori, oltre alla pubblicazione di un eBook gratuito, in palio anche buoni offerti da StreetLib ed eReader offerti da MAB Marche.

Che succede quando un gruppo di scrittori e fotografi si incontrano in un museo, un archivio o una biblioteca per raccontarne in quattro ore le peculiarità e scovarne i tesori nascosti? Di certo si tratterà di un meraviglioso viaggio al centro di un mondo tutto da scoprire, anche se ci appartiene già.

Ecco allora che il MAB Marche (coordinamento marchigiano tra Musei, Archivi e Biblioteche promosso da ICOM, ANAI e AIB) in collaborazione con la Regione Marche – Assessorato alla Cultura e Politiche Sociali, il Garante regionale dei diritti della persona, l’Associazione culturale RaccontidiCittà, Wikimedia Italia e con StreetLib propone l'undicesima edizione di un concorso rivolto a tutti gli appassionati di lettura, scrittura, fotografia e video!

Gli elaborati racconteranno le istituzioni culturali e l’importanza che esse rivestono per le loro comunità di riferimento, con una particolare attenzione al tema della creatività [la foto pubblicata è stata realizzata nell'ambito della scorsa edizione del concorso da Davide Avaltroni, Leonardo Piattella e Alex Tarsili presso il Museo "Utensilia" del Comune di Morro d'Alba (AN)].

Dallo scorso anno, grazie alla Licenza Creative Commons Attribuzione – Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale (CC BY-SA 4.0) i contenuti possono essere caricati direttamente su Wikimedia Commons, dove sono presenti gli elaborati delle precedenti edizioni del concorso.

Dal 24 ottobre al 26 febbraio 2023 avventuriamoci dunque fra le sale dei musei e tra i documenti di archivi e biblioteche in questo appassionante tour per ricostruire un’immagine dei nostri istituti culturali che vada al di là di ogni stereotipo.

Per i vincitori, pubblicazione di un’antologia in eBook attraverso la piattaforma StreetLib, pubblicazioni omaggio della Regione Marche, buoni da utilizzare su StreetLib ed eReader offerti da MAB Marche.

L'iniziativa aderisce al Grand Tour Cultura Marche 2022-2023: gli istituti culturali possono aderire compilando questo modulo e  sono in fase di aggiornamento le tappe a cui è possibile iscriversi gratuitamente:

15 dicembre 2022 Biblioteca del Liceo Artistico Edgardo Mannucci di Ancona
18 gennaio 2023
Biblioteca Unitre Ancona
27 gennaio 2023 Biblioteca Civica "Romolo Spezioli" di Fermo
5 febbraio 2023 [ore 15-19] Biblioteca Planettiana di Jesi (AN)
11-12 e 18-19 febbraio 2023 Biblioteca, Auditorium e Museo "Utensilia" del Comune di Morro d'Alba (AN)
sabato 11 febbraio [ore 15-19] Biblioteca La Fornace di Moie (AN)
domenica 12 febbraio [ore 15-19] Casa Museo Gaspare Spontini di Maiolati Spontini (AN)
domenica 12 febbraio [ore 15-19] Archivio Gaspare Spontini presso i locali della Fondazione Gaspare Spontini di Maiolati Spontini (AN) [info: 0731/702206; Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. ]
[data da definire] Biblioteca di Casa delle Culture di Ancona

[data da definire] Biblioteca ragazzi "A. Novelli" della Biblioteca Benincasa di Ancona

Premessa
Biblioteche, musei, archivi, sono "istituzioni della memoria” accomunate dalla necessità di far conoscere, valorizzare e consentire una adeguata fruizione dei loro patrimoni. Istituzioni che hanno percorso fin qui strade diverse, che riflettono non solo i lessici in uso nei tre ambiti ma anche approcci (soprattutto nella valorizzazione e fruizione) specifici.

Di qui la necessità e l'auspicio di trovare punti di incontro che portino a una visione e a una prospettiva di integrazione delle politiche del patrimonio.

Le tecnologie nella loro pervasività assumono un ruolo strumentale sempre più importante e decisivo nella quotidianità delle istituzioni riguardo gli aspetti della gestione, della conservazione, della comunicazione etc.

Le tecnologie sono liquide e cambiano velocemente ed è per questo motivo sempre più difficile riuscire a tenerne il passo, risulta dunque fondamentale definire precisamente i criteri di scelta degli applicativi, puntando in modo particolare sulla loro accessibilità e sostenibilità.

Approcci, metodi e tecnologie che portano le istituzioni culturali all'interno di quel processo olistico e liquido della "digital transformation”. Un processo che si porta dietro anche la necessità per i professionisti di acquisire nuove competenze.

 

A chi è rivolto
Professionisti degli istituti culturali, responsabili della comunicazione, operatori e mediatori culturali, studenti, web designer delle Marche

 

Durata prevista
18 ore

 

Obiettivi
Il corso si articola in un incontro introduttivo in cui si definiscono obiettivi, metodologia e personale necessario per progettare una strategia digitale degli istituti culturali, seguita da tre moduli dedicati rispettivamente al sito internet, alla digitalizzazione del patrimonio e alla comunicazione social, il tutto con una attenzione particolare ad una progettazione della strategia digitale accessibile e sostenibile

 

STRUTTURA E CALENDARIO DEL CORSO

INTRODUZIONE CORSO
27 settembre 2022, 17:00-19:00
a cura di Anna Maria Marras

 

MODULO 1 – IL SITO INTERNET
4 ottobre 2022
, 17:00-19:00
a cura di Barbara Landi e Cristina Sega

 

11 ottobre 2022, 17:00-19:00
a cura di Sauro Cesaretti, Fabrizio Caccavello e Monica Bernacchia

  • Le tecnologie assistive: come utilizzano pc e iPhone le persone con disabilità visiva

  • Cosa c'è da sapere per costruire un sito accessibile

  • Comunicare in forma accessibile: curare i contenuti

 

MODULO 2 – LA DIGITALIZZAZIONE DEL PATRIMONIO
18 ottobre 2022
, 17:00-19:00
Progettazione digitale nell’ambito del MAB: qualità e sostenibilità
a cura di Pierluigi Feliciati
Verranno affrontati i seguenti temi: problemi comuni e differenze, digitalizzazione, flussi, qualità. Definizione degli obiettivi e approccio questionale ai progetti. Qualità tecnica, conservazione, metadati, accessibilità e usabilità, diritti connessi e licenze di accesso alle risorse

 

25 ottobre 2022, 17:00-19:00
L’ecosistema digitale della cultura
a cura di Elisa Bonacini

 

MODULO 3 - GLI ISTITUTI CULTURALI SUI SOCIAL

08 novembre 2022, 17:00-19:00
Introduzione parte I
a cura di Anna Busa

 

15 novembre 2022, 17:00-19:00
Introduzione parte II
a cura di Anna Busa

I canali social rappresentano un’occasione di interazioni sempre più intense con i pubblici (attuali e potenziali). Da strumenti di trasferimento di informazioni (eventi, iniziative, ...) sono diventati luoghi, anzi, terzi luoghi, in cui vivere esperienze nuove e coinvolgenti. Esperienze che sono alla base di una nuova visione relazionale. Proprio per questo è necessaria una riflessione che collochi i social all’interno del disegno strategico di riferimento dell’istituzione culturale e contribuisca a rafforzarne indirizzi e scelte conseguenti

 

22 novembre 2022, 17:00-19:00
Approfondimento social MAB Marche
a cura di Cristina Bambini
Come costruire una comunicazione efficace e di successo ed utilizzare al meglio strumenti fondamentali – quali quelli offerti dalla rete e dai social media – e quali strategie adottare? Cercheremo di rispondere a queste domande analizzando i profili di alcune istituzioni culturali marchigiane

 

29 novembre 2022, 17:00-19:00
Approfondimento social MAB Marche
a cura di Alessandra Frontini

 

Approfondimento n. 1 - Seminare per raccogliere, come coltivare la community!
Quali sono gli step da seguire per individuare la propria community di riferimento? L'importanza di coinvolgere il pubblico nella propria missione sfruttare il passaparola in versione "digitale". Scoprirai come nasce un progetto sul web sino alla sua "vendita", attraverso i suggerimenti dei follower. Come il classico One-to-One del marketing può diventare un Visitor-to-Visitor. In breve, alcuni consigli pratici su come farsi pubblicità nel modo giusto e non restare mai a corto di idee!

 

Approfondimento n. 2 - Non tutte le recensioni vengono per nuocere
La Crisis Management è la nobile arte di affrontare i problemi, nel nostro caso di immagine, ed uscirne puliti. Viviamo ormai nell'epoca dei Leoni da Tastiera, delle Fake News e del dilagare di informazioni più o meno corrette. Eppure non tutte le recensioni negative vengono per nuocere. È possibile sfruttarle a proprio vantaggio: per trasmettere dei messaggi con più forza, per mostrare una sfaccettatura nascosta del nostro istituto culturale, per veicolare un cambio d'immagine e di brand. In questo speech scoprirai cosa fare – e non fare – con una recensione da una stellina. Perché eliminarla non è la soluzione migliore!

 

Di seguito, il LINK PER L'ISCRIZIONE GRATUITA e, in allegato, la LOCANDINA con il CURRICULUM dei formatori

Che succede quando un gruppo di scrittori e fotografi si incontrano in un museo, un archivio o una biblioteca per raccontarne in quattro ore le peculiarità e scovarne i tesori nascosti? Di certo si tratterà di un meraviglioso viaggio al centro di un mondo tutto da scoprire, anche se ci appartiene già.

 

Ecco il senso di Storie da musei, archivi e bibliotecheconcorso itinerante per racconti brevi e fotografie organizzato dal MAB Marche (coordinamento marchigiano tra Musei, Archivi e Biblioteche promosso da ICOM, ANAI e AIB) in collaborazione con la Regione Marche – Assessorato alla Cultura e Politiche Sociali, il Garante regionale dei diritti della persona, l’Associazione culturale RaccontidiCittà e con StreetLib.

 

La nona edizione si è svolta dal 18 ottobre 2020 al 4 agosto 2021 e ha coinvolto ventiquattro partecipanti e l’adesione da parte di nove strutture marchigiane, fra cui musei, archivi, biblioteche scolastiche e comunali. In tutto sono stati raccolti quindici racconti, trentuno foto e un podcast che raccontano le istituzioni culturali del territorio e l’importanza che esse rivestono per le loro comunità di riferimento, con una particolare attenzione al tema del “silenzio”.

 

La decima edizione si è svolta dal 12 novembre 2021 al 2 marzo 2022 e ha coinvolto l’adesione di dodici istituti culturali marchigiani e la partecipazione di trentacinque concorrenti, che hanno prodotto ventitré racconti, trentadue foto e otto podcast audio/video ispirati al tema della “scoperta”.

 

Avventuriamoci dunque fra le sale dei musei e tra i documenti di archivi e biblioteche in questo appassionante tour per ricostruire un’immagine delle nostre strutture che vada al di là di ogni stereotipo!

 

Per i vincitori, oltre alla pubblicazione di un eBook gratuito, in palio anche buoni offerti da StreetLib ed eReader offerti da MAB Marche.

Patrimonio in Scena. Per la diffusione dello spettacolo dal vivo negli Istituti Culturali delle Marche è un progetto speciale nato dalla collaborazione tra Regione Marche, Consorzio Marche Spettacolo e il coordinamento marchigiano tra Musei, Archivi e Biblioteche MAB Marche, promosso da ICOM, ANAI e AIB.

L'edizione 2021 di Patrimonio in Scena si è rivelata un'occasione di grande visibilità per cinque paesaggi culturali della regione Marche, caratterizzati da un particolare pregio artistico e ambientale. Il paesaggio storico di Mondavio (PU), il paesaggio marino di San Benedetto del Tronto (AP), il paesaggio manifatturiero di Montegranaro (FM), il paesaggio archeologico di Arcevia (AN) e il paesaggio eco-sostenibile delle case di terra di Villa Ficana (MC) sono stati raccontati attraverso le performance dei soci del Consorzio Marche Spettacolo in cinque documentari video, visibili sul sito www.patrimonioinscena.it e sui canali social del Consorzio:
www.bit.ly/YouTube-CMS
www.facebook.com/marchespettacolo
www.instagram.com/marchespettacolo
www.twitter.com/cmspettacolo
www.linkedin.com/company/consorzio-marche-spettacolo

I video, prodotti da Tobe Studio e resi accessibili al pubblico non udente e ipovedente grazie alla collaborazione con ALI - Accessibilità Lingue Inclusione, sono stati ampiamente apprezzati e ricondivisi dagli utenti e dagli istituti culturali coinvolti dal progetto, promuovendo in maniera originale le eccellenze culturali e turistiche della regione Marche.

Maggiori informazioni sul progetto sono disponibili al sito www.patrimonioinscena.it.

Patrimonio in Scena. Per la diffusione dello spettacolo dal vivo negli Istituti Culturali delle Marche è un progetto speciale nato dalla collaborazione tra Regione Marche, Consorzio Marche Spettacolo e il coordinamento marchigiano tra Musei, Archivi e Biblioteche MAB Marche, promosso da ICOM, ANAI e AIB che mira a promuovere il patrimonio culturale marchigiano incentivando la collaborazione tra gli istituti culturali e i soggetti operanti nello spettacolo dal vivo del territorio.


In particolare, l'edizione 2021 di Patrimonio in Scena focalizza la sua attenzione sui paesaggi culturali di Arcevia (AN), San Benedetto del Tronto (AP), Montegranaro (FM), Villa Ficana (MC) e Mondavio (PU), caratterizzati da un particolare pregio artistico e ambientale, e mira alla loro valorizzazione attraverso cinque documentari video, in cui tali territori dialogano con gli interventi performativi progettati e realizzati dai soci del Consorzio Marche Spettacolo. Ciascun intervento artistico è stato il frutto di uno stimolante lavoro di co-progettazione fra gli Istituti Culturali coinvolti e i Consorziati.
«Tramite il progetto – spiegano Sylvie Campolucci, Presidente della Pro Loco di Mondavio, e Chiara Strappa, referente della Biblioteca Comunale «Enzo M. Conti» di Montegranaro – miriamo a “mettere in scena” la vera essenza del paesaggio, valorizzandone i suoi molteplici aspetti».

Giunte al termine le riprese, i documentari video sono ora pronti al lancio. Mercoledì 15 dicembre verrà pubblicato il video del paesaggio storico di Mondavio; il 22 dicembre sarà la volta del paesaggio marino di San Benedetto del Tronto e il 29 dicembre del paesaggio manifatturiero di Montegranaro; il 5 gennaio 2022 verrà presentato il paesaggio archeologico di Arcevia; concluderà il 12 gennaio il paesaggio eco-sostenibile delle case di terra di Villa Ficana. 
È possibile vedere un’anteprima dei cinque progetti su www.bit.ly/teaserPIS. 

Alle ore 12 di ogni giornata di lancio, ciascun video verrà pubblicato contemporaneamente su:
www.patrimonioinscena.it 
www.bit.ly/YouTube-CMS 
www.facebook.com/marchespettacolo
www.instagram.com/marchespettacolo  
www.twitter.com/cmspettacolo 
www.linkedin.com/company/consorzio-marche-spettacolo 

In questi tempi particolarmente delicati per lo spettacolo dal vivo, «La creazione di un video - sottolinea Annalisa Pavoni, Responsabile ufficio stampa e progetti speciali della Società Amici della Musica “G. Michelli” – permette un impiego posteriore, un diverso modo di promozione del territorio attraverso l'arte, e consente dunque una diffusione delle performance più ampia, capillare e duratura».

«Patrimonio in Scena – conclude Marianna Bianchetti, Presidente dell’Associazione culturale Centripeta – è un’occasione meravigliosa per cimentarsi nel raccontare il territorio marchigiano a modo nostro e a servizio di chi si occupa, a livello nazionale e internazionale, della promozione del patrimonio storico e del turismo nella nostra regione». 

Maggiori informazioni sul progetto sono disponibili al sito www.patrimonioinscena.it.
Pagina 1 di 6