MAB Marche

Lunedì 21 giugno 2021 dalle ore 16:30 alle 18:30 si svolgerà il convegno online MAB Marche dal titolo Quali prospettive per i professionisti della cultura.
Dopo un'introduzione da parte di Giorgia Latini, Assessore a Cultura, Istruzione e Sport della Regione Marche, i lavori saranno articolati in due sessioni.
La prima, moderata da Pierluigi Feliciati, anche tramite la presentazione dei risultati del questionario promosso dalla sezione regionale del MAB analizzerà le professioni culturali nelle Marche e un buon modello di collaborazione coi professionisti dello spettacolo.
A seguire, moderati da Antonella Pinna, gli interventi dei referenti nazionali di ICOM (Cecilia Sodano), ANAI (Bruna La Sorda) e AIB (Vittorio Ponzani).
In conclusione, una sessione di domande a cura di MAB Marche.
Ecco di seguito il dettaglio del programma:

Introduzione ai lavori
Giorgia Latini
Assessore Regionale alla Cultura

Sessione 1 / Monitoraggi, esperienze, strategie (modera Pierluigi Feliciati)
Le professioni culturali nelle Marche: analisi e prospettive
Simona Teoldi (PF Beni e attività culturali della Regione Marche)

Presentazione dei risultati del questionario promosso da MAB Marche sulle professioni
Silvia Seracini (Coordinatore MAB Marche)

Patrimonio in Scena: un'antica collaborazione tra professionisti della cultura e professionisti dello spettacolo nelle Marche
Giuliana Pascucci (MAB Marche)
e Gilberto Santini (Consorzio Marche Spettacolo)

Sessione 2 / Quali prospettive per i professionisti della cultura? (modera Antonella Pinna)
Le professioni dei musei tra riforma e realtà
Cecilia Sodano (ICOM)

Professione archivista: tra situazioni virtuose e situazioni da presidiare
Bruna La Sorda (ANAI)

Il bibliotecario tra attestazione, norma UNI e aggiornamento continuo
Vittorio Ponzani (AIB)

Domande e conclusioni
MAB Marche

Al seguente link è disponibile la registrazione del convegno:
https://www.youtube.com/watch?v=BpP5QQ4EnJc

Patrimonio in Scena. Per la diffusione dello spettacolo dal vivo negli Istituti Culturali delle Marche è un progetto speciale nato dalla collaborazione tra Regione Marche, Consorzio Marche Spettacolo e il coordinamento marchigiano tra Musei, Archivi e Biblioteche MAB Marche, promosso da ICOM, ANAI e AIB.

Il progetto mira a valorizzare il prezioso patrimonio culturale regionale attraverso eventi di spettacolo dal vivo curati dai soci del Consorzio Marche Spettacolo, sperimentando formule innovative di interazione e fruizione.

L’edizione 2021 di Patrimonio in Scena focalizza la sua attenzione su cinque paesaggi culturali della nostra regione caratterizzati da un particolare pregio artistico e ambientale, e mira alla loro valorizzazione attraverso la realizzazione di cinque documentari video (della durata massima di 10 minuti ciascuno), in cui far dialogare tali territori con gli interventi performativi progettati e realizzati dai soci del Consorzio Marche Spettacolo.

Ciascun intervento artisticosarà il frutto di uno stimolante lavoro di co-progettazione fra i professionisti MAB Marche e i Consorziati.

Ecco i cinque paesaggi culturali individuati per l’edizione 2021 di Patrimonio in Scena, su cui i Consorziati progetteranno gli interventi artistici di valorizzazione:

  • il paesaggio archeologico di Arcevia (AN)
  • il paesaggio marino di San Benedetto del Tronto (AP)
  • il paesaggio manifatturiero di Montegranaro (FM)
  • il paesaggio eco-sostenibile delle case di terra di Villa Ficana (MC)
  • il paesaggio storico di Mondavio (PU)

Per informazioni:
www.patrimonioinscena.it
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Prende il via una rete culturale aperta per produrre e diffondere contenuti digitali di qualità e di pubblico dominio. Denominata “WikiMarcheGlam”, la rete coinvolge bibliotecari, archivisti e operatori museali marchigiani in una grande opera di scrittura collettiva avente ad oggetto il patrimonio culturale regionale disponibile negli istituti culturali.

Servizio fotografico : Montefalcone Appennino, 1969 / Paolo Monti, Documentazione per la pubblicazione: “TOURING CLUB ITALIANO, Marche, Milano, TCI, 1971”, presso Archivio Paolo Monti. Available in the BEIC digital library and uploaded in partnership with BEIC Foundation

Servizio fotografico: Montefalcone Appennino, 1969 / Paolo Monti, Documentazione per la pubblicazione: “TOURING CLUB ITALIANO, Marche, Milano, TCI, 1971”, presso Archivio Paolo Monti. Available in the BEIC digital library and uploaded in partnership with BEIC Foundation

A partire dal 26 marzo prossimo prenderà il via la seconda parte del progetto “WikiMarcheGlam”, una rete culturale aperta promossa da AIB Marche in collaborazione con MAB Marche (Musei, Archivi e Biblioteche) e Wikimedia Italia, che coinvolge i professionisti culturali marchigiani impegnati nella produzione e condivisione di contenuti rilasciati con licenza Creative Commons sulle piattaforme libere wiki.

L’obiettivo della rete WikiMarcheGLAM è quello di diffondere patrimoni e saperi culturali, tramite l’utilizzo delle piattaforme collaborative (Wikipedia, Wikibooks, Wikisource, Wikivoyage, Wikidata, Wikimedia Commons, OpenStreetMap, MediaWiki ecc.) negli istituti culturali, nelle scuole, nei centri di ricerca, nelle università, nelle comunità professionali, nelle associazioni, nelle fondazioni, negli istituti ecclesiastici, negli archivi di impresa, nelle amministrazioni pubbliche e private allo scopo di:

  • promuovere il territorio in maniera digitale e innovativa
  • salvaguardare la memoria scritta e orale attraverso la digitalizzazione delle fonti analogiche
  • disseminare e valorizzare il patrimonio culturale conservato nei musei, negli archivi e nelle biblioteche
  • incrementare i contenuti relativi ai beni culturali marchigiani nell’enciclopedia Wikipedia e sulle altre piattaforme wiki.

Il programma delle attività che fa seguito al corso base inaugurato a gennaio scorso, prevede diversi incontri formativi e l’affiancamento dei partecipanti che avranno così l’opportunità di imparare a contribuire alle piattaforme wiki e potranno dare vita a specifici progetti di scrittura locali.

Come spiega Stefania Romagnoli, presidente della sezione marchigiana dell’AIB (Associazione Italiana Biblioteche): “da marzo a luglio 2021 le collezioni librarie, archivistiche, artistiche e scientifiche disponibili negli istituti culturali delle Marche diventeranno le fonti principali di un corso-progetto, coordinato dal bibliotecario e formatore Tommaso Paiano, che consentirà agli operatori marchigiani di cimentarsi con nuovi strumenti di produzione e comunicazione digitale, coinvolgendo nuovi pubblici e rispondendo in maniera attiva alle restrizioni causate dalla pandemia nell’uso dei servizi culturali”.

“La prospettiva di una rete aperta e trasversale tra professionisti e istituti culturali”, sostiene Pierluigi Feliciati, docente universitario e referente nazionale per MAB, “è un’occasione importante per esplorare le prospettive di convergenza e rilanciare con forza l’alleanza per il valore civico della cultura sui territori.”

Decisiva si è rivelata anche la collaborazione con Wikimedia Italia, l’associazione impegnata nella diffusione della conoscenza libera, che contribuirà al progetto tramite Marco Chemello, wikipediano da oltre 15 anni, e referente per progetti con istituzioni culturali come l’Accademia delle Scienze e il Polo del ‘900 di Torino, la Fondazione BEIC e l’Archivio storico Ricordi di Milano. “Sarà un piacere – afferma Chemello – collaborare anche nelle Marche al principale progetto di scrittura collettiva del web, quale è Wikipedia; come tutti sanno l’enciclopedia online non possiede una redazione perché tutti i contenuti sono elaborati, corretti e migliorati da una grande community multilingue di volontari. Come Wikimedia Italia, riteniamo particolarmente importante coinvolgere le istituzioni e i servizi pubblici e privati, che conservano e mettono a disposizione del pubblico fonti attendibili e di qualità, come archivi, musei e biblioteche, perché il futuro del sapere libero si disegna anche passando da questi presidi culturali attivi sul territorio.”

 

ULTERIORI INFORMAZIONI PER L'ISCRIZIONE DISPONIBILI CLICCANDO QUA!

L’attività promossa da AIB Marche in collaborazione con MAB Marche intende favorire l’adesione a WikiMarcheGlam, ovvero un progetto di rete culturale aperta nell’ambito dei progetti GLAM, che coinvolge i professionisti culturali interessati alla produzione e alla condivisione di contenuti rilasciati con licenze aperte sulle piattaforme Wikimedia, siano essi nativi digitali o convertiti da originali cartacei.

Contenuto
Il percorso propedeutico è finalizzato allo sviluppo delle capacità di scrittura e collaborazione sulle piattaforme Wikimedia (Wikipedia, Commons ecc.)

Date e orario
GENNAIO: ven 29
FEBBRAIO: ven 5, ven 12, ven 19, ven 26
MARZO: ven 5, ven 12, ven 19

Sempre dalle 15:00 alle 16:30

Attestazione finale
12 ore di lezione a distanza + 6 ore di studio personale con letture di approfondimento ed esercizi pratici. Totale ore riconosciute: 18

PROGRAMMA COMPLETO

SCADENZA ISCRIZIONE: 27 GENNAIO 2021
AIB Marche in collaborazione con MAB Marche promuove una rete culturale aperta denominata “WikiMarcheGlam” nell’ambito dei progetti wiki GLAM (Galleries, libraries, archives and museums).
In sinergia con tutti i soggetti interessati, l’obiettivo è quello di coinvolgere bibliotecari, archivisti, museanti e operatori culturali, nella condivisione di competenze professionali, attraverso le piattaforme Wikimedia e le loro potenzialità, per dare risalto e visibilità alle peculiarità del tessuto culturale marchigiano e alla sua storia, nel contesto locale e nazionale.
Per questo motivo il 13 gennaio dalle 17 alle 18:30 si terrà un incontro esplorativo sulla piattaforma Meet-Google per la presentazione dell’idea progettuale con interventi di:
  • Stefania Romagnoli, presidente AIB Marche
  • Tommaso Paiano, bibliotecario associato AIB
  • Pierluigi Feliciati, MAB (Musei, archivi e biblioteche)
  • Utente:Austro, Wikipedia
Per partecipare il 13 gennaio è sufficiente compilare la scheda di iscrizione.
 
Durante l’incontro verranno raccolte le adesioni alle attività previste, tra cui:
  • incontri formativi e informativi per i soggetti aderenti
  • editathon (maratone di scrittura collettiva) aperti alla cittadinanza, anche online, dislocati a nord, centro e sud delle Marche
  • digitalizzazione e geolocalizzazione su Open Streetmap del patrimonio di interesse storico-documentario marchigiano
  • creazione di itinerari culturali tramite WikiVoyage
  • creazione e miglioramento di voci enciclopediche su Wikipedia
  • aggiornamento delle gallerie di immagini di Wikimedia Commons
  • concorsi e mostre fotografiche collettive
  • sostegno alla campagna #1lib1ref

Il MAB Marche desidera augurarvi Buone Feste con un eBook realizzato dagli utenti degli istituti culturali della nostra regione!

Ecco il senso dell'ottava edizione di Storie da musei, archivi e bibliotecheconcorso itinerante per racconti brevi e fotografie organizzato dal MAB Marche (coordinamento marchigiano tra Musei, Archivi e Biblioteche promosso da ICOM, ANAI e AIB) in collaborazione con la Regione Marche – Assessorato alla Cultura e Politiche Sociali, il Garante regionale dei diritti della persona, l’Associazione culturale RaccontidiCittà e con StreetLib.

Storie da musei, archivi e biblioteche si è svolto dal 14 ottobre 2019 al 9 marzo 2020 e ha coinvolto centootto partecipanti in dieci strutture marchigiane fra cui musei, biblioteche scolastiche e comunali.
In tutto sono stati raccolti centocinque elaborati (fra racconti, foto e disegni) che raccontano le istituzioni culturali del territorio e l’importanza che esse rivestono per le loro comunità di riferimento, con una particolare attenzione al tema delle “relazioni”.

Avventuriamoci dunque fra le sale dei musei e tra i documenti di archivi e biblioteche in questo appassionante tour per ricostruire un’immagine delle nostre strutture che vada al di là di ogni stereotipo!
Per i vincitori, oltre alla pubblicazione di un eBook gratuito, in palio anche buoni offerti da StreetLib ed eReader offerti da MAB Marche.

Buona lettura... sotto l'albero di Natale!

 

Che succede quando un gruppo di scrittori e fotografi si incontrano in un museo, un archivio o una biblioteca per raccontarne in quattro ore le peculiarità e scovarne i tesori nascosti? Di certo si tratterà di un meraviglioso viaggio al centro di un mondo tutto da scoprire, anche se ci appartiene già.

Ecco allora che il MAB Marche (coordinamento marchigiano tra Musei, Archivi e Biblioteche promosso da ICOM, ANAI e AIB) in collaborazione con la Regione Marche – Assessorato alla Cultura e Politiche Sociali, il Garante regionale dei diritti della persona, l’Associazione culturale RaccontidiCittà e con StreetLib propone la nona edizione di Storie da Musei, Archivi e Biblioteche, un concorso itinerante rivolto a tutti gli appassionati di lettura, scrittura, fotografia e da quest’anno anche video!

Gli elaborati racconteranno le istituzioni culturali e l’importanza che esse rivestono per le loro comunità di riferimento, con una particolare attenzione al tema del “silenzio”.

Avventuriamoci dunque fra le sale dei musei e tra i documenti di archivi e biblioteche in questo appassionante tour per ricostruire un’immagine dei nostri istituti culturali che vada al di là di ogni stereotipo.

Per i vincitori, pubblicazione di un’antologia in eBook attraverso la piattaforma StreetLib, buoni offerti da StreetLib ed eReader offerti da MAB Marche.

Al concorso, aperto anche alle scuole, possono aderire gratuitamente tutti gli istituti culturali entro il 12 ottobre dopo aver consultato il regolamento.

(In allegato, regolamento e modulo di adesione per le biblioteche, gli archivi e i musei)

Il sondaggio I professionisti MAB nelle Marche è la prima indagine del coordinamento MAB Marche e, in linea con quella già avviata dal MAB Piemonte, si pone come obiettivo primario quello di conoscere la situazione dei professionisti che operano in ambito MAB regionale.

Il sondaggio è la base del programma operativo su cui il coordinamento intende lavorare
e predisporre anche attività di aggiornamento e formative in collaborazione con le università, le associazioni e gli istituti regionali e nazionali.

Il questionario, rivolto ai professionisti della cultura nelle Marche (non solo a coloro che sono iscritti alle associazioni MAB), sarà disponibile sul sito di MAB Marche dal 21 settembre al 31 ottobre.
Per la compilazione del questionario saranno necessari circa 10 minuti.

I vostri commenti ci saranno di grande aiuto.
Le risposte fornite rimarranno anonime e saranno trattate in via confidenziale.
I dati forniti non saranno trasmessi a terzi o utilizzati a fini commerciali.

 

VAI AL QUESTIONARIO

 

AIB Marche aderisce al Bibliopride e lo fa in ottica MAB con due appuntamenti online:

Lunedì 21 settembre 2020 ore 18
Pierluigi Feliciati (MAB)
Ripartiamo da MAB: la sfida del coordinamento tra territori. Presentazione e lancio del questionario di rilevamento dello stato dei professionisti MAB

Chiara Faggiolani (AIB)
Le infrastrutture culturali nella ricostruzione che verrà: strategie, azioni, dati, narrazione

Silvia Seracini (AIB)
Storie da musei, archivi e biblioteche, nona edizione: l'orgoglio di raccontare gli istituti culturali marchigiani

Giovedì 24 settembre 2020 ore 18
Tommaso Paiano (AIB)
Il fascino discreto delle biblioteche: luci e ombre dei servizi culturali nella pandemia
A seguire AIB Marche si racconta: interventi a cura dei bibliotecari delle Marche

 

Il giorno venerdì 4 settembre dalle ore 18 presso il Museo Archeologico Nazionale delle Marche si svolgerà la premiazione della settima edizione di Storie da musei, archivi e biblioteche, concorso itinerante per racconti brevi e fotografie organizzato dal MAB Marche (coordinamento marchigiano tra Musei, Archivi e Biblioteche promosso da ICOM, ANAI e AIB) in collaborazione con la Regione Marche – Assessorato alla Cultura e Politiche Sociali, il Garante regionale dei diritti della persona, l’Associazione culturale RaccontidiCittà e con StreetLib.

Storie da musei, archivi e biblioteche si è svolto dal 17 ottobre 2018 al 27 gennaio 2019 e ha coinvolto centootto partecipanti in sette strutture marchigiane, fra cui musei, biblioteche comunali e scolastiche.
In tutto sono stati raccolti ventisei racconti, sedici disegni e cinquantasei foto che raccontano le istituzioni culturali del territorio e l’importanza che esse rivestono per le loro comunità di riferimento, con una particolare attenzione al tema dell'“accoglienza”.

Ecco i nomi dei finalisti (in ordine alfabetico) fra cui verranno scelti i vincitori assoluti, i quali si aggiudicheranno due eReader offerti da MAB Marche (coordinamento marchigiano tra Musei, Archivi e Biblioteche promosso da ICOM, ANAI e AIB):

per la sezione scrittura
Lorenzo Bracalente: Confessioni di un fantasma suicidaEcomuseo delle Case di Terra Villa Ficana (MC)
Samuele Cabras
: 280 giorni / Biblioteca Liceo “Carlo Rinaldini” di Ancona
Classe V C Scuola Primaria “E. De Amicis” – Corso Amendola, Ancona (insegnante: Maria Carla Tripepi
): Holly e i suoi amici libri / Biblioteca ragazzi "A. Novelli" della Biblioteca Benincasa di Ancona
Laura Molinelli
: Tu / Biblioteca Liceo “Carlo Rinaldini” di Ancona
Diana Sinigaglia
: Topo da biblioteca / Biblioteca Oliveriana di Pesaro

per la sezione fotografia
Marika Frapiccini / Biblioteca Oliveriana di Pesaro [si veda la foto pubblicata]
Ludovica, Classe V B Scuola primaria “Elia” Ancona (insegnante: Claudia De Camillis) / Biblioteca ragazzi "A. Novelli" della Biblioteca Benincasa di Ancona
Dario Matteucci: Ecomuseo delle Case di Terra Villa Ficana (MC)
Mauro Postacchini
: Musei Scientifici di Fermo (FM)

Per i vincitori, oltre alla pubblicazione tramite la piattaforma StreetLib Selfpublish di due eBook gratuiti (uno per i racconti e uno per le fotografie), in palio anche buoni offerti da StreetLib ed eReader offerti da MAB Marche.

 Il 30 novembre si parte alla scoperta del patrimonio culturale della Regione Marche con la VII edizione del GRAND TOUR CULTURA. Fino al 15 marzo 2020 vi aspetta una ricca programmazione di eventi che animerà i luoghi della cultura rendendo musei, biblioteche ed archivi vere e proprie fucine di emozioni. Il Grand Tour Cultura è un’iniziativa promossa dall’Assessorato alla Cultura della Regione MarcheFondazione Marche Cultura e MAB Marche. Il programma degli eventi sarà costantemente aggiornato, potrà essere consultato nei portali istituzionali della Cultura e del Turismo della Regione Marche ed è scaricabile da questo link.

Pagina 1 di 5